Dott.ssa Silvia Michiorri, Biologo Nutrizionista
tel 338 2625320

Mangiar bene non è una moda, ma uno stile di vita

Affidarvi a un consulente nutrizionale vi darà gli strumenti per imparare a mangiare in modo corretto, controllare il vostro peso e stare bene con voi stessi. Una corretta alimentazione infatti è il primo passo per mantenerci in forma e in salute, e rappresenta una delle forme primarie e quotidiane di prevenzione verso numerose malattie, come le patologie cardiovascolari, l’ipertensione, il diabete, le dislipidemie, la sindrome metabolica e molte altre. L’alimentazione e l’educazione alimentare non riguardano quindi solo chi vuole perdere peso, ma tutti noi. Un approccio sano, corretto e gioioso col cibo permette di vivere meglio quotidianamente. Affidarvi al nutrizionista per una consulenza nutrizionale vi permette quindi di andare oltre la semplice “dieta dimagrante”, ma di acquisire un modo nuovo di approcciarsi all’alimentazione, scegliendo uno stile di vita alimentare adatto a noi e che ci permetta di mantenerci in forma e in salute, senza che diventi un peso ma semplicemente uno modo di vivere.

CONSULENZA NUTRIZIONALE

Una consulenza nutrizionale vi permette di avere un piano alimentare personalizzato che tenga conto dei vostri fabbisogni nutrizionali e delle vostre necessità quotidiane. In questo modo è più semplice seguire con facilità e con serenità un percorso il cui scopo è modificare eventuali abitudini alimentari sbagliate e ad acquisire delle buone abitudini alimentari che permettano, sul lungo periodo, di ottenere risultati solidi e duraturi.

La consulenza nutrizionale prevede

- anamnesi generale
- intervista alimentare per valutare le abitudini nutrizionali
- valutazione delle misure antropometriche (peso, altezza, circonferenze) e valutazione della tipologia morfologica
- calcolo del BMI (o Indice di Massa Corporea)
- valutazione della composizione corporea mediante impedenziometro
- elaborazione del piano nutrizionale PERSONALIZZATO
- educazione alimentare del paziente
- controlli cadenzati

Il primo controllo va effettuato entro due settimane, i successivi a 3-4 settimane secondo le esigenze. I controlli cadenzati sono fondamentali per il paziente e lo aiutano a perseguire e raggiungere i suo obiettivo.